Calopsite

Calopsite

Nome scientifico

Nymphicus hollandicus

Aspetto

In natura le Calopsiti adulte sono grigie con una maschera gialla, macchie rosse sulle guance ed elitre bianche. Il sesso di appartenenza è facilmente riconoscibile: nei maschi i colori giallo e rosso del capo sono molto netti. Nelle femmine i colori sono meno brillanti e inframezzati o coperti dal grigio. Inoltre, hanno un disegno tipico, visibile nella parte inferiore delle piume della coda. Queste differenze sono riscontrabili anche nelle varianti cromatiche d’allevamento. Ma attenzione: i soggetti giovani delle Calopsiti assomigliano  di più alle femmine.

Origini

Le Calopsiti provengono dall’Australia, dove si trovano un po‘ ovunque, tranne in alcune regioni della costa. Vivono preferibilmente in ampie zone arbustive. Alla ricerca di cibo e di luoghi adeguati per la cova coprono ampie tratte in grandi stormi.

Carattere

Se seguite con grande attenzione, le Calopsiti, possono essere docili ed acquisire un grado di familiarità elevato.  Sono curiose rispetto alle novità, ma inizialmente un po’ prudenti. Hanno un grande bisogno di movimento, eccellono nelle scalate e nel volo. In natura questi uccelli socievoli vivono, a seconda del periodo dell’anno, in grandi stormi o in coppia, per cui anche come animali da compagnia non andrebbero tenuti da soli. Come tante specie di pappagalli e parrocchetti, hanno un istinto naturale all’imitazione. Non sono particolarmente dotati nella parola. Capita più frequentemente che imparino delle melodie e le fischiettino.  Le emissioni vocali possono essere in talune condizioni più forti, ma sono comunque gradevoli, melodiche e limitate a pochi, brevi periodi.